Cucina stellata: acciughe sotto aglio, prezzemolo e olio

Mangiare è una necessità e un piacere, i cuochi stellati sono una calamità dei tempi moderni, scenziati degli antani, narcisi del poco o quasi niente.

Al cospetto di un piatto bianco immenso con dentro qualcosa virgola niente spiegato e pagato caro meritano il Nobel una vaschetta di acciughe salate, ben lavate, sfilettate, messe a diacere in un battuto di prezzemolo, aglio, qualche cappero intero e il tempo che serve per farle insaporire,ma che non si verifica mai perchè sono sempre mangiate prima.

Pubblicato in Arte e curtura, cose buone dal mondo, Cucina agricola, Fotografie 2016 | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 1 commento

I tavoli e i cappotti della Contrada della Lupa

Un digiuno lungo ben 27 anni, rotto con la vittoria nel Palio di luglio e bissato con la stessa accoppiata di cavallo – fantino per merito di un bizzarro estro della sorte.
Da luglio una festa e una cena continua per i contradaioli della Lupa, che dopo la vittoria nel Palio di agosto hanno appeso per via Vallerozzi e per la piazzetta di Fontenuova, una bella mostra permanente di cappotti di varie fogge e colori.

Pubblicato in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2016, Palio, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

La chiesa neo gotica nella Berardenga

Piccoli gioielli improvvisi si trovano andando nella vita come nella campagna con sguardo aperto, mente libera e piede errante per strade bianche ai lati di vigne poco distante dal capoluogo della Berardenga.

Pubblicato in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2016 | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Il carro agricolo, l’uva e la paglia

Viti e grano, uva e paglia, intrigo di generi scomparsi nella campagna votata alla monocultura del vino, a un paesaggio che poco si discosta da vigne e boschi, case coloniche ridotte a ville patinate perennemente in venduta e mai cedute.
In spazi di Toscana intima ed interna si rivedono carri agricoli di legno utilizzati e botti per i trattamenti datati anni ’70 perennemente in funzione.
Per come gira il mondo attualmente tanti posti è meglio ricordarli per come erano che per come sono.

Pubblicato in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2016 | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Il pino solitario di Camogli

Un profumo incondizionato e lieve di pino in tutta la costa ligure, concentrato poi in un unico esemplare che meriggia due panchine di intime sedute.
Non c’è sguardo e salsedine che tenga quando i ventricoli inzuppano il quotidiano di lieve brezza, un cobalto prussiano, odore di pesca, reti ad asciugare al sole, biliardino, schiamazzi e coni gelato. Si amplia il vissuto tenero amore in un grido di rondine che allevia una stella per ogni calice, una lacrima, polline di pino.

Pubblicato in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2016, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Palio 16 agosto 2016: cappotta la Lupa, Beatrice rotoloni Regina, il sindaco di Siena si da al cinema, dialogo fra Luigi ed Enrico Bruschelli

Stesso esito del Palio di luglio, con la Contrada della Lupa che ricevendo in sorte l’estrazione per correre ad agosto, lo stesso cavallo (Preziosa Penelope), con il medesimo fantino, (Jonatan Bartoletti detto Scompiglio), vola a vincere il Drappellone dedicato al 70° anniversario del suffragio femminile, dipinto dal pittore belga Jean-Claude Coenegracht.
Alla trifora all’angolo di via Duprè ha assistito alla carriera l’amata regina Beatrice d’Olanda, giunta appositamente dalla sua residenza di Tavernello Val di Pesa (non nel Chianti) e per l’occasione acconciata dalla stesso parrucchiere del vice – sindaco Fulvio Mancuso.
Gioia ed emozione anche per il sindaco di Siena Bruno Valentini che nel momento in cui la Lupa alza il nerbo in segno di vittoria, riceve dalla segretaria generale Diodorina Valerino la notizia che una nota casa cinematografica americana lo ha scelto quale protagonista del sequel del famoso film “Balla coi lupi” a suo tempo interpretato da Kevin Costner.

Emozione e felicità per il sindaco Valentini che si porta le mani al volto, scuote la testa, si libera in un quasi pianto di incredulità per questa grande opportunità che si è presentata.
E alla mossa, Enrico Bruschelli, primo al canape con il Nicchio, girava spesso la testa verso la rincorsa dove suo babbo Luigi, sul cavallo della Tartuca, sconsolato annuiva alle domande del pupo: “Babbo, babbo, ho fatto bene babbo?” oppure schizzato fuori per primo dai canapi ancora chiedeva:” Babbo, babbo, e ora che fo babbo?” Ha fatto appena in tempo, prima di scivolare dal cavallo alla prima curva di San Martino a chiedere al babbo se lo dovevano aspettare per cena.

Nella gioia di Piazza del Campo, la bellissima, inconsueta scena dei contradaioli della Lupa che sfilavano in uno sventolar di seta dietro i due Pali di luglio e agosto, portati prima in duomo e poi in Vallerozzi dove attedevano bellissime signore con indosso i loro migliori cappotti invernali.

Nel palazzo della curia, l’arcivescovo Buoncristiani affettava e mieteva fette di spalla e sottaceti per un leggero rinfresco ai propri ospiti, bagnato di bianco di Pitigliano.

Pubblicato in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2016, La finestra di Stefania, Palio, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

I girasoli del ponte di Santa Giulia

Una spianata improvvisa di giallo sulla vecchia via che portava al mare, prima che la civiltà sbranasse poggi e creasse la tratta Siena – Grosseto, brancolante da anni di lavori per un raddoppio che ha il sapore agrodolce di una piccola Salerno – Reggio Calabria.
Dopo il ponte santa Giulia, nel comune di Colle Val d’Elsa girasoli ritardatari fioriti dentro uno splendido tramonto.

Pubblicato in Federica, Fotografie 2016 | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Concerto della Banda Città del Palio

Il concerto della sera della terza prova è diventato un classico dell’estate senese, tanto che calano gli “omini degli orti” fino in Piazza del Campo e come buona tradizione impone, non si chetano nello spettegolare neanche al cospetto della buona musica della banda diretta dal maestro Giuseppe Baldesi.

Nabucco (sinfonia) di Giuseppe Verdi, Dakota (Jacob de Haan), Pirata dei Caraibi (Klaus Badelt, con l’arrangiamento di John Wason), Bohemian Rhapsody (Freddy Mercury, arrangiamento di Glenesk Mortimer), Santana a portrait (arrangiamento di Giancarlo Gazzani), Jazz Suite n.2 – valzer n2 e finale (Dimitri Shostakovich).
La Banda Città del Palio è un’antica istituzione le cui origini risalgono al 1200. Oltre all’attività concertistica, la Banda è presente alle principali ricorrenze civili e religiose, fornisce gli elementi in rappresentanza del Comune e dell’Università, cura la preparazione della Fanfara del Palio e dei Musici del Corteo storico il giorno del Palio.

I partecipanti non sono retribuiti, ma svolgono la loro attività musicale con bravura e innata passione.

Pubblicato in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2016, Palio | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

San Giusto in Salcio

Una leggenda dice che alcuni contadini alle prese con un vitello scalmanato, con lo scopo di ammansire l’animale, staccassero un rametto da un salice dal quale iniziò a fuoriuscire sangue.
In quel luogo venne edificata la chiesa di San Giusto e per ricordare l’episodio, fu aggiunto l’appellativo “in Salcio”.
Al confine fra i comuni chiantigiani di Radda e Sotto Vertine, zone famose già nel 1100 per la bontà del vino vi si produceva e per la qualità delle leggende il mosto fermentato faceva nascere, è ora ricovero per due fuseggiati gattoni, ma anche lochescion e splendida cornice, (come dicono gli antanisti e le scarpe a punta) di rinfreschi e matrimoni.

Pubblicato in Chianti Storico, Federica, Fotografie 2016 | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Dintorni di Torre a Castello

La bellezza delle cose esiste nella mente di chi le osserva e zampilla nei cinque sensi che la natura offre e richiede indietro perchè tutti, anche gli avidi, i banditi e i padreterni, hanno con la vita un breve contratto a termine.

Pubblicato in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2016 | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento