La campagna di Rapolano Terme

Appena fuori dalle rotte turistiche che combaciano con le cartoline di classiche rotte nella Toscana, ma non per questo carica di intima visione poetica in una visione non malinconica e vera di ciò che di fatto è,  senza esser patinata.

Campi di frutti ora in fiore e poi frutti, casolari geometrici incastrati non a caso nel contesto armonico che li ospita e li vede vuoti e lontani dai circuiti eccentrici e megalomani che fanno della Toscana l’epicentro di un piattume culturale che si misura solo in un dare e avere che stride fortemente con le mura impregnate di storia evita vissuta di persone normali.

Pubblicato in Federica, Fotografie 2016 | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Caccia al cinghiale S.P.A: Marco Remaschi assessore regionale all’agricoltura per piano di controllo sui cinghiali

caccia_al_cinghiale-1«Approveremo oggi in Giunta il piano di controllo di Ispra che permetterà da domani di emettere i regolamenti attuativi e i piani di controllo del cinghiale!. Ad annunciarlo è stato l’assessore all’agricoltura della Regione Toscana Marco Remaschi a Siena nel corso dell’incontro organizzato dall’Unione Provinciale Agricoltori dal titolo “Ungulati, legge speciale svolta cruciale”.  Ad oltre due mesi dall’approvazione in consiglio regionale della Toscana della legge obiettivo per il contenimento degli ungulati, l’assessore Remaschi ha incontrato un centinaio di agricoltori della provincia di Siena. «Nei prossimi 36 mesi l’obiettivo è quello di riequilibrare la presenza degli ungulati a quella della media nazionale, oggi in Toscana gli ungulati sono di 4 volte superiore la media nazionale – ha aggiunto Remaschi -. I danni alle nostre eccellenze agricole sono stati intorno ai 3 milioni di euro nel solo 2015, un numero che la dice lunga su quanto questa legge debba essere messa in pratica. La Toscana ha bisogno che questa legge funzioni per il riequilibrio della fauna e per la sicurezza, credo che basti utilizzare il buon senso».

«Nella nostra azione siamo stati sempre determinati affinché questo decreto trovasse luce – ha commentato il direttore di Upa Siena Gianluca Cavicchioli – e i regolamenti attuativi dovrebbero dare i risultati sperati a tutte le parti in causa per poi passare immediatamente alla parte operativa. Le semine sono già state fatte e i danni li abbiamo già ravvisati ed ora è il momento dei riscontri sull’efficacia della legge». «Dopo le grandi attese e speranze riposte sull’approvazione della legge, attendiamo i fatti perché siamo in ritardo» ha sottolineato il presidente di Upa Siena Giuseppe Bicocchi. «La nostra priorità è quella di garantire nell’ambito dell’operatività della norma il massimo del risultato possibile – ha aggiunto Massimo Logi, presidente dell’Atc Unico Siena -. Dobbiamo accelerare i tempi e sul tema dei rimborsi dei danni, 720mila euro agli agricoltori della provincia di Siena nell’ultimo anno, dobbiamo mettere in campo tutte le azioni necessarie alla riduzione di un 35% dei danni stessi».

Fonte: agenzia impress

Pubblicato in Chianti Storico, Etruscany, La porta di Vertine | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Il comune di Sovicille inserisce i giardino di Brolio nel giardino del castello di Celsa

sovicille giardino di celsa e di brolioIl comune di Sovicille pubblica nella propria pagina ufficiale su facebook una quaterna di foto raffigurante il bellissimo giardino del castello di Celsa.
Questa composizione di immagini viene ripresa dalla Pro Loco di Sovicille ed è stata vista e condivisa da centinaia di persone.
Peccato che chi gestisce la pagina del comune e gli ignari visitatori non si siano resi conto che la foto in fondo a destra ritrae i giardini del castello di Brolio, storica residenza nel Chianti della famiglia Ricasoli.

Pubblicato in Arte e curtura, Chianti Storico, Etruscany, italians | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

La fioritura di un ciliegio selvatico

“Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi” diceva Pablo Neruda, ma nessuno si è mai premurato di chiedergli cosa volesse dire o se questa frase gli fosse stata suggerita dall’architetto Rambaldo Melandri in una delle sue tante sbornie donnaiole.

Di fatto, il ciliegio selvatico parte con la fioritura in ritardo, si riempe di un ronzare di api nel bianco e le ciliegie vanno mangiate quando sono mature bene perchè sennò fanno cacare.

Pubblicato in Chianti Storico, Federica, Fotografie 2016, La porta di Vertine | Lascia un commento

I fiori di melo della Pieve a Pacina

Quantunque il mondo sia vasto e vario, la quiete ventosa della campagna toscana infrascata di erba verde e grassa e di pietre storiche accatastate fra loro in un raro campanile circolare si intinge nella Berardenga fra i fiori bianchi e rosati di melo, cultori della corsetta serale e lo sguardo fra i forasacchi di un cinghiale arrivato troppo presto e con troppa gente di passaggio per devastare come si deve un orto.

Pubblicato in Berardenga, Federica, Fotografie 2016 | Contrassegnato , , , , , , , | 1 commento

Il vermouth in una sera al ristorante “I Cinque Sensi” di Firenze

locandina

Da un’idea di Fabio Antonini

Direttore artistico Sabrina Somigli

Coordinatrice Angela Fronti

 Quando? 4 maggio ore 19.00

Dove? Ristorante I CINQUE SENSI

Cosa? Il primo evento a Firenze interamente dedicato ai Vermouth italiani. Saranno presenti in degustazione i vermouth delle storiche aziende produttrici, al fianco di nuove e originali realtà.

Perché? pregiato e aristocratico era il “vino del re”. Oggi il vino liquoroso italiano per eccellenza, si riconferma attuale, ricco al gusto e perfetto per gli abbinamenti enogastronomici più vari.

Come? Il vermouth degustato liscio, non miscelato, per apprezzarne tutte le sfumature gusto-olfattive

Le aziende presenti:

Berto, Bordiga, Carpano, Cocchi, La Canellese, Martini, Mulassano, Oscar 697,Scarpa, Vermouth Bianco di Prato, Vermouth del Professore, Vermouth Rosso Ricetta Belle Epoque, VERO Vermouth di Sardegna

 

Ad accompagnare i vini in degustazione un buffet a cura del ristorante, arricchito dalle prelibatezze de La Bottega del Mulino di Monterifrassine.

Non solo. Ad un vermouth di ciascuna azienda il ristorante dedicherà uno specifico finger food in abbinamento.

Le principali botaniche utilizzate nelle ricette del Vermouth saranno allestite in una mostra interamente realizzata da Stefania Pianigiani, la enogastrogiardiniera di La Finestra di Stefania.

Partner: Schweppes.

Il logo esclusivo è stato realizzato dall’artista Rakele Tondini.

Per aggiornamenti sull’evento consultate la pagina facebook

https://www.facebook.com/Vermouth-Levento-1078947618815547/?ref=bookmarks

Su prenotazione al

055 5000315

Ristorante I Cinque Sensi Via Pier Capponi  3Ar, Firenze

 

Pubblicato in Arte e curtura, La finestra di Stefania, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Chiesa di San Giusto e Clemente a Casciano delle Masse

Non è un invito alla preghiera e alla meditazione, ma uno stimolo a guardarsi intorno, per rendersi conto di come arte e bellezza siano armonicamente incastrate in un paesaggio che ha retto per secoli prima dell’avvento degli unni del cemento armato e delle betoniere.
La chiesa romanica dei santi Giusto e Clemente, si trova poco fuori Siena, poco distante da quel quartiere reso e edificato accuratamente poco bello del Petriccio.

Pubblicato in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2016 | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Sulla strada di Toiano, Sovicille

Uscire, muoversi, camminare, respirare, mandare in culo  il logorio della vita moderna e le fisse di una società che vede solo nel profitto un orizzonte balordo di avvenire pastorizzato nei sentimenti.

Un percorso agile per piedi e mente ruota intorno ai campi di terra rossa della montagnola senese: la strada di Toiano, vigne, lo sfondo imponente del Palazzaccio, possente fra il verde dell’erba che resiste allo stato di incuria in cui versa.

Un paio di ore a piedi nella campagna di Sovicille.

Pubblicato in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2016, Italia Nostra | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

I giaggioli e i carciofi di Chiusure

Nel resto del mondo si aspetta il pulman al coperto di una pensilina trasparente, mentre a Chiusure c’è la comodità di poter aspettare seduti su seggioline di formica verde come nelle cucine degli anni ’60 e ’70.

Da qui si domina l’imponente abbazia di Monte Oliveto Maggiore e sempre qui la piccola bottega di generi alimentari aggrega le persone del luogo per un caffè, una caramella d’orzo, una fetta di rigatino, una lametta da barba, l’ammorbidente per i panni.

Il pane si accompagna con due fette di salame o di prosciutto che si mangiano mentre si gira il paese tutto di un fiato, inerpicandosi di salite e di fiori, di case di mattoni e di gatti grassi in cerca d’ombra che si muovono solo per ricevere una carezza.

E da oggi fino al 25 aprile Chiusure ospita la famosa festa del carciofo con mercatini, danze, iniziative e fritture.

Pubblicato in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2016 | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

La rondine e l’abbandono della grancia di Cuna

Uno dei più importanti monumenti di epoca medievale nel senese, la Grancia di Cuna, si trova in assoluto degrado.
La maestosa fattoria fortificata che si eleva su una collina a dieci chilometri da Siena, da dove domina la sottostante via Francigena, si trova da più di tre anni “incappucciata” per evitare che le infiltrazioni di acqua, danneggino più di quanto lo siano già i muri perimetrali.

Il tetto è parzialmente crollato e da allora l’unico intervento è stato quello di coprire il corpo di fabbrica con un telo impermiabile.

Tutto ben visibile insieme a gru e ai ponteggi che cingono i muri esterni, dalla Cassia che scorre a circa cinquecento metri dall’antico maniero.

Il vero degrado si può ammirare all’interno, proprio in corrispondenza dell’antica rampa da cui salivano coi muli e i sacchi di grano.

Una meraviglia storica ed architettonica ridotta oggi ad un ricettacolo di rifiuti, calcinacci e soprattutto, sotto un alto strato di guano dei numerosi piccioni che hanno elevato la Grancia a loro residenza.

La Nazione Siena sabato 16 aprile

Pubblicato in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2016 | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento