Porcata a Comiso (RG)

aereo.jpgpio-la-torre.jpgcomiso.jpg

L’areoporto di Comiso, rinnovato e inaugurato lo scorso anno, per merito del sindaco della città siciliana in provincia di Ragusa, non sarà più intitolato a Pio La Torre, (ammazzato nel 1982 dalla mafia) bensi sarà riportato alla vecchia denominazione intitolata ad un generale dell’aereonautica morto durante la guerra coloniale in Etiopia nel 1936.

Pio La Torre, quando fu ucciso, insieme al suo autista Rosario Di Salvo, non era solo il segretario regionale del Pci in Sicilia, ma era nemico acerrimo della mafia e quindi fa parte del bagaglio e del patrimonio comune dei martiri per la legalità, al pari dei giudici Falcone, Borsellino, Scopelliti, Dalla Chiesa e tutti gli altri che hanno perso la vita, o a quanti quotidianamente non abbassano la testa.

Il sindaco di Comiso indipendentemente da come la pensa politicamente, non può rimuovere esempi positivi dalla coscienza di questo paese.

Potrà battezzare quell’aereoporto come vuole, ma per chi crede in certi valori di onestà e legalità, l’aereoporto di Comiso, rimarrà per sempre intitolato a Pio La Torre.

Qui altre notizie da corriere.it

Questa voce è stata pubblicata in Porcate. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Porcata a Comiso (RG)

  1. RoVino scrive:

    Hai ragione Andrea, è davvero una porcata.

  2. Si, ma intanto la fanno e passa sotto silenzio

  3. babeuf72 scrive:

    non è una porcata..anzi verrebbe da dire magari fosse solo una porcata..è l’ennessimo tassello di una gigantesca operazione di rimozione che investe i gia labili brandelli di memoria che questo maledetto paese conserva..che passa sotto silenzio e nell’indifferenza generale mi permetto di aggiungere…altrimenti questa ed altre vergogne non sarebbero conmprensibili..

  4. …….. la memoria. E quando c’è, la si celebra con una manciata di retorica fine a se stessa che non serve a niente.
    Siamo un paese di smemorati e ci meritiamo chi ci comanda e come siamo.

  5. Qualcuno vorrebbe rimuovere, a Comiso, il nome di La Torre. Nei giorni del 26° anniversario della strage in cui fu assassinato Dalla Chiesa. Ne parla Antonio Ingroia, sostituto procuratore a Palermo, che dice: “Contro la mafia la politica è in letargo. E non è del tutto innocente”
    http://noirpink.blogspot.com/2008/09/attualit-ingroia-il-letargo-non.html

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>