Anteprima Chianti Classico 2012

La festa di un territorio della vite e del vino radunate per tre giorni in un solo spazio con meno scintille e falcioni che riconducono al rango di protagonista il Sangiovese esce da altezze e terreni diversi.

Lo scorso anno la sopresa più positiva fu la piccola Le Miccine che dava una sterzata totale con vini estremamente piacevoli che si sono riconfermati, mentre stavolta è il vino di Ispoli ad essere robusto e piacevolissimo accanto al merlò in purezza de I Fabbri che nasce a 600 metri di altitudine.

Le eccellenze in ordine sparso di Caparsa, San Giusto a Rentennano, Vescine, Bibbiano, Monteraponi, ancora i Fabbri e Ispoli, Villa Geggiano, Badia a Coltibuono, Val delle Corti, Castellinuzza, Lamole di Lamole, Ormanni, Castellinuzza e Piuca, Castell’in Villa, San Donatino, Cacchiano.

E quel Sangiovese, che prima pareva una palla al piede torna a sposarsi col Canaiolo nella freschezza di profumi floreali anche fra alcol imponenti e divorzia dal merlò che acquisisce una sua dignità se  lasciato da solo in purezza se non sà di marmellata.

Se guarisse anche la burocrazia campa e sta dietro al fare vino, anche il vino diventerebbe più buono.

Questa voce è stata pubblicata in degustazioni, fotografie 2012. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Anteprima Chianti Classico 2012

  1. Pingback: La Finestra di Stefania » Anteprima Chianti Classico o Chianti Classico Collection 2012? Ecco i vini da Oscar

  2. Rossano scrive:

    Grazie Andrea per l’ottima recensione… tra quelli che hai menzionato diversi li ho sentiti e me li ricordo bene… devo però riassaggiare l’ormannni che diversi mi avevano consigliato… (in virtù anche del rapporto con il maestro gambelli) e sinceramente mi piacque ma non mi esaltò… forse era ancora un po’ acerbo e per la fretta di assaggiarlo lo aprì troppo presto.. bisogna che lo riassaggi con calma… quella foto del “barn ugo” mi garba troppo anche perchè devo andare quanto prima a fare visita a michele… poichè lo voglio assaaggiare e acquistare! Prima però mi fermerò anche da Andrea e Filippo per prendere qualche bottiglia di quella bomba di salvino 2006!

  3. filippocintolesi scrive:

    Ancora per poco perche’ le vendite del Salvino ’05 e ’06 stanno per chiudersi. (e il ’07 e l’08 sono ancora da imbottigliare).

  4. Rossano scrive:

    ma 6 bottiglie di 2006 non è possibile averle prima di finirle tutte? e attendo il 2007 con trepidazione visto che andrea dice che è pauroso! Vi segnalo il link delle pagelle sull’anteprima del chianti classico anche se non ci sono tutte:

    http://www.intravino.com/assaggi/anteprima-chianti-classico-2012-gli-assaggi-alla-leopolda/

  5. Il 2007 bisogna vada nelle bottiglie a questo punto e ci vorranno bei lunghi mesi prima di mandarlo in giro.
    Paradossale che uscirà quasi certo il 2008 prima del 2007, ma ogni anno ha una sua storia.

  6. filippocintolesi scrive:

    Vero, usciranno praticamente insieme, ma paradossale fino a un certo punto visto che il 2007 e’ sostanzialmente una riserva (sostanzialmente nel senso di punto di vista sostanziale, non puramente nominale), mentre il 2008 che uscira’ a breve e’ un vino che ha avuto addirittura il governo. L’altro 2008 (il Mariano) ha da aspettare…

  7. Pingback: La Finestra di Stefania » Anteprima Chianti Classico o Chianti Classico Collection 2012? Ecco i vini da Oscar

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>